RICERCA&SVILUPPO
icona_ricerca

08 / LEARNING BY DOING

Ai fini dello sviluppo dei prodotti innovativi, PolRe Textile Innovation ha avviato una collaborazione con il Laboratorio interdipartimentale di ricerca sui tessili e i materiali polimerici TEXTILES HUB (>> vai al sito web) afferente al Politecnico di Milano.

La collaborazione con i giovani ricercatori del TAN – Textile Architecture Network (>> vai al sito web) del Politecnico di Milano si propone di sperimentare nuove tessiture “attive” mediante la funzionalizzazione del polimero estruso dell’anima interna, sia utilizzando fibre speciali per la realizzazione della calza tessile. Questa peculiarità apre lo scenario a varie applicazioni nel campo dell’architettura sostenibile (Progetto Green Comfort)  e della conservazione dei beni culturali (Progetto Cultural Heritage).

TEXTILES HUB e PolRe Textile Innovation esploreranno le metodiche di tessitura e di intrecci fatti a mano anche attraverso le sperimentazioni didattiche incentrate sul Learning by doing. Gli studenti  impareranno così a pensare attraverso le mani, a procedere nella progettazione per continue e ricorrenti prove ed errori, simulando volumi, pattern, nodi e tessiture.

icona_green comfort

09 / GREEN COMFORT

La struttura composita del PolRe permette di personalizzare le tessiture mediante la funzionalizzazione dell’anima interna in polimero estruso. Una delle possibili applicazioni è data dall’integrazione di un sistema di purificazione d’aria mediante ionizzazione negativa. Lo ionizzatore è un circuito elettrico che mette a contatto gli atomi dell’atmosfera con un’altissima tensione (circa 10-15.000 volt).

L’aria che esce dallo ionizzatore è quindi ricca di ioni negativi che, legandosi alle particelle in sospensione nell’aria (polveri, aromi, fumo, pollini e batteri), le caricano elettro-staticamente. Di conseguenza la polvere tenderà a legarsi alle superfici che incontra anziché disperdersi nell’aria.

PolRe può diventare un sistema intelligente di parete, controsoffitto, divisorio o copertura per esterni, in cui le componenti ionizzanti vengono incorporate nell’anima del prodotto stesso. L’integrazione del sistema di purificazione d’aria risulta vantaggioso nel caso di applicazioni indoor in ambienti sovraffollati o con scarsi ricambi d’aria, permettendo vari scenari d’impiego nel settore dell’arredo degli spazi residenziali, lavorativi e commerciali.

La grande potenzialità di PolRe è ravvisabile nelle sue performance estetiche che rimangono predominanti sulla componente impiantistica, che può essere totalmente invisibile all’utente finale.

icona_heritage

10 / CULTURAL HERITAGE

Le accresciute necessità di valorizzazione turistica e culturale del patrimonio storico-artistico fanno emergere quanto sia delicato e problematico intervenire per la messa in sicurezza, l’incremento di efficienza energetica e la fruibilità degli edifici storici, salvaguardandone le caratteristiche formali e materiche e dunque l’autenticità, che è alla fonte del loro valore.

Le pubbliche amministrazioni e in generale i gestori del patrimonio architettonico soggetto a tutela sono alla continua ricerca di componenti tecnologiche intelligenti e iperleggere (facilmente approntabili e removibili, e integrate a dotazioni impiantistiche specifiche), che siano in grado di traguardare i requisiti di fruibilità e salvaguardia dell’ambiente costruito mediante l’adozione di strumentazioni non invasive, amovibili all’occorrenza e di basso impatto visivo.

Alcune applicazioni di PolRe in quest’ambito di interesse possono essere: 1. pedane di protezione e monitoraggio di mosaici e superfici di pregio; 2. contro-pareti di protezione e monitoraggio dello stato conservativo di superfici verticali e affreschi in ambienti museali o altri edifici aperti al pubblico; 3. pareti mobili scaldanti per grandi ambienti non riscaldati, ove è prevista la presenta temporanea di visitatori.